MIM 02/9513005  miic8bf00g@istruzione.it  Cod. Mecc. miic8bf00g Cod. Fatt. UF2SHX

Protocollo somministrazione farmaci salvavita e indispensabili in orario scolastico

PREMESSA

La somministrazione dei farmaci a scuola è riservata esclusivamente a situazioni di effettiva e assoluta necessità, determinata dalla presenza di patologie croniche invalidanti e/o di patologie acute pregiudizievoli della salute ed è riferita alle seguenti situazioni:

  • Continuità terapeutica per il trattamento di una patologia cronica, intesa come terapia programmata e improrogabile per il trattamento di una patologia cronica (es. diabete);
  • Somministrazione di farmaci in seguito ad una emergenza, intesa come manifestazione acuta correlata ad una patologia cronica nota che richiede interventi immediati (es. crisi epilettica);

Condizione necessaria alla somministrazione del farmaco è la richiesta da parte dei genitori a fronte della presentazione di una certificazione medica attestante lo stato di malattia dell’alunno con la prescrizione specifica dei farmaci da assumere (modalità e tempi di somministrazione, posologia, conservazione).

Il percorso operativo che segue applica le indicazioni contenute nel:

  • Protocollo di Intesa tra Regione Lombardia e Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia in materia di somministrazione di farmaci a scuola;

e nel:

  • Protocollo per la somministrazione dei farmaci in ambiente scolastico sul territorio della ATS Milano e Città Metropolitana, condiviso tra UST Ambito territoriale di Milano, ATS e Aziende Socio Sanitarie Territoriali.

Entrambi i documenti sono reperibili al link:

http://milano.istruzione.lombardia.gov.it/aree-tematiche/protocolli-dintesa/

 PERCORSO OPERATIVO (chi fa-che cosa)

La famiglia

  1. formula richiesta al Dirigente Scolastico (ALLEGATO 2BRichiesta somministrazione farmaci) fornendo la certificazione dello stato di malattia ed il relativo Piano terapeutico (ALLEGATO 2A Prescrizione del medico curante) redatti dal medico del servizio pubblico che ha in carico il soggetto, allegando eventuale documentazione integrativa utile (es. prospetti per utilizzazione, conservazione del farmaco, ecc.) da consegnare presso la Segreteria della Scuola; 
  2. autorizza il personale della scuola a somministrare il farmaco secondo le indicazioni del Piano terapeutico e lo solleva da ogni responsabilità derivante dalla somministrazione del farmaco stesso; 
  3. autorizza, se ci sono le condizioni, l’autosomministrazione;
  4. sottoscrive il consenso al trattamento dati;
  5. fornisce alla scuola il farmaco, in confezione integra da conservare a scuola e l’eventuale materiale necessario per la somministrazione, provvedendo al loro regolare approvvigionamento in seguito all’avvenuto consumo e/o in prossimità della data di scadenza; al termine dell’anno scolastico si impegna a ritirare da scuola I farmaci; (ALLEGATI C/1, C/2Verbale di consegna del farmaco);  
  6. si impegna a comunicare tempestivamente al Dirigente Scolastico eventuali variazioni al Piano terapeutico, formalmente documentate dal medico responsabile dello stesso.

Il Dirigente Scolastico

  1. acquisisce dai genitori la richiesta individuale d’intervento, la certificazione medica e le eventuali successive variazioni;
  2. informa il consiglio di classe, interclasse, intersezione ed il personale della scuola;
  3. trasmette le richieste pervenute sia all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) competente del territorio e, per conoscenza, all’Agenzia di Tutela della Salute (ATS);
  4. individua gli operatori scolastici disponibili ad intervenire nelle diverse casistiche;
  5. verifica le condizioni atte a garantire una corretta modalità di conservazione del farmaco ed il rispetto delle indicazioni presenti nel certificato;
  6. se necessario richiede la collaborazione della ASST territorialmente competente in caso di criticità relative l’attuazione del Piano terapeutico;
  7. garantisce la tutela della privacy. 

Il personale scolastico

  1. esprime la propria disponibilità a somministrare il farmaco salvavita e/o indispensabile secondo quanto previsto dal Piano terapeutico compilando l’apposito modulo (ALLEGATO DDichiarazione del personale scolastico alla somministrazione del farmaco in orario scolastico);
  2. concorda con il Dirigente Scolastico le condizioni atte a garantire una corretta modalità di conservazione del farmaco;
  3. si attiene scrupolosamente alle indicazioni contenute nel piano terapeutico; 
  4. partecipa ad eventuali incontri di formazione.

 VALIDITÀ

La richiesta dei genitori deve essere presentata al Dirigente Scolastico ad ogni cambio di ciclo scolastico e anche in caso di trasferimento/passaggio ad altra Istituzione scolastica.

 

PERCORSO OPERATIVO SCHEMATIZZATO